Mira Porte (Venezia)

Barchessa Valmarana

In una delle anse più suggestive e scenografiche del Brenta si erge il complesso architettonico di villa Valmarana, dal nome della famiglia veneziana che la eresse nel ‘600 e dove per tutto il ‘700 organizzò le sue feste e i suoi ritiri. Il complesso è oggi purtroppo privo del cinquecentesco corpo padronale. Nel 1734 laproprietà, originariamente della famiglia Valier, fu acquisita dai Valmarana ed ai lati della villa furono edificate due strutture con pianta ad L entrambe caratterizzate da una monumentale serliana e da un imponenete colonnato, la prima con la funzione di annesso agricolo e la seconda con uso di foresteria. La foresteria unica parte aperta al pubblico, costituisce la parte più interessante, infatti, l’interno, che ancora oggi conserva l’arredamento originale, è riccamente affrescato da Michelangelo Schiavoni (1712-1772) detto il Chiozzotto. Gli affreschi, che nel 1908, erano stati ricoperti a calce per adattare le barchesse ad uso di magazzino-stalla e cantina-osteria, sono stati recuperati nel 1962 per opera dello scultore Luciano Minguzzi allora proprietario della villa. Nel soffitto del salone centrale, all’interno di un cielo tiepolesco è rappresentata la Gloria della famiglia Valmarana; inserite in un contesto originale, tra i lazzi ed il lavoro campestre, le figure di Diana, Marte, Apollo e Minerva si accompagnano a paggi, dame e popolane che spuntando magicamente dalle pareti, osservano lo spettatore da un’illusoria balaustra. Nelle stanze laterali la raffigurazione delle arti liberali e paesaggi eseguiti a chiaroscuro.


Visita, visitare, orari, Barchessa Valmarana - Ville Venete - Riviera del Brenta